Buona Pasqua da don Andrea...

 

A tutti i miei cari amici, ai cari sostenitori:

I giorni in cui celebriamo la morte e la risurrezione di Gesù Cristo raggiungono una connotazione pratica nella vita dei nostri bambini e le loro famiglie; sempre c'è per loro qualcosa che muore e qualcosa che risorge: Questa è la vera gioia pasquale!

Noi, nei giorni santi contempliamo le immagini del Cristo sofferente, il Cristo con la croce, il suo volto coperto col sangue e sperimentiamo delle sensazioni che ci fanno ricordare quanto il giusto abbia sofferto per gli uomini che erano colpevoli.

La stessa esperienza vivono i nostri bambini: li vediamo sofferenti nella loro povertà. bisognosi, col volto coperto della tristezza di vedere il loro futuro senza grandi sogni, e nel contemplarli rinascono quegli stessi sentimenti e sensazione che viviamo nel contemplare il cristo sofferente e por reaggiamo nei loro confronti. E così come il Cristo è risorto, questi bambini risorgono ad un nuovo sorriso, ad una nuova speranza.

Pensate al bambino che all'inizio dell'anno scolastico la mamma gli dice: "non abbiamo la possibilità di mandarti alla scuola", è una tristezza per il bambino e una sofferenza per la madre, ma poi, all'improvviso arriva il vostro sostegno per lui e la mamma contenta gli dice: è arrivato l'aiuto, posso comprarti le scarpe, i quaderni, posso mandarti alla scuola... questa è una risurrezione...

Carissimi miei, ogni uomo, dovunque si trovi ha bisogno di vivere delle piccole risurrezioni, sia ricco, sia povero perché dalle piccole risurrezioni arriveremo un giorno a raggiungere la piena e definitiva risurrezione, quella del Cristo glorioso...

Un sincero augurio di una buona e bellissima pasqua per voi, e per noi...

Un affettuoso abbraccio...

Padre Andrés M. Solano
parroco